Alimenti e ISTAMINA

In questo periodo molte persone manifestano i classici sintomi da rinite allergica, ed è proprio a loro che rivolgo queste parole. Questa sintomatologia è spesso causata da un areazione del nostro sistema immunitario nei confronti di acari, polline, … quando entriamo in contatto con agenti estranei, il nostro corpo produce ISTAMINA, una molecola che media la risposta infiammatoria del nostro corpo e che provoca: aumento della pressione sanguigna a livello dei grossi vasi, diminuzione della pressione a livello dei piccoli vasi, aumento della permeabilità capillare e contrazione delle cellule muscolari a livello dei bronchi.

Questi eventi succedono in ognuno di noi, tuttavia ci sono soggetti che sono particolarmente sensibili alla produzione di istamina, per cui se la stimolazione è eccessiva, possono sviluppare reazioni talvolta eccessive come asma, edema e, nel peggiore dei casi, shock anafilattico.

E che c’entra l’alimentazione???? Ebbene eccovi un elenco di alimenti ricchi di istamina e di quelli che invece ne stimolano la nostra naturale produzione. Quindi, se siete soggetti particolarmente sensibili, annotateveli bene e cercate di ridurne il consumo, soprattutto se avete evidenti sintomi:

Alimenti ricchi in istamina:

  • Pesci conservati troppo a lungo o malamente, soprattutto tonno, sgombro e pesci azzurri (sardine, aringhe, acciughe, …)
  • formaggi fermentati e stagionati
  • alcolici (vino e birra)
  • pomodori, crauti, spinaci
  • lievito
  • aceto di vino
  • insaccati, prosciutto affumicato, mortadella, …

Alimenti che stimolano il rilascio di istamina:

  • cioccolato/cacao
  • frutta: fragole, banane, ananas, papaya, agrumi, kiwi, lampone, pere, avocado.
  • molluschi e crostacei
  • frutta secca
  • caffè
  • albume d’uovo
  • carne di maiale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *